Lunedi, 3 ottobre 2022
Regione Toscana

Alimenti infanzia e diete speciali, il Parlamento europeo approva nuove etichette

Via libera del Parlamento europeo a regole più severe ed etichette più chiare per gli alimenti destinati a neonati, celiaci e per tutti i cittadini più vulnerabili causa intolleranze e obesità. 

Tra le novità, la messa al bando di immagini di bebé sulle confezioni di latte.

Con le nuove regole si vuole meglio proteggere i consumatori che hanno bisogni alimentari specifici, ma anche fare maggiore chiarezza nei confronti dell’industria alimentare.

Le nuove regole, già concordate con il Consiglio e approvate dal Parlamento, coprono anche alcune diete ipocaloriche. La nuova normativa semplifica e chiarisce le norme sull’etichettatura e sulla composizione degli alimenti per lattanti e quelli di proseguimento (per bambini tra i 6 e i 10 mesi), sugli alimenti a base di cereali, su quelli destinati a fini medici speciali e sui sostitutivi dell’intera razione alimentare a fini dietetici

Essa include inoltre un elenco esclusivo di sostanze come vitamine e minerali che possono essere aggiunte a questi alimenti.

L’etichettatura, la presentazione e la pubblicità degli alimenti per lattanti e l’etichettatura di alimenti di proseguimento non devono “contenere illustrazioni di lattanti o altre illustrazioni o diciture che inducano a idealizzare l’uso di tali formule” per “non scoraggiare l’allattamento al seno. 

Tuttavia, sono ammesse illustrazioni grafiche che facilitino l’identificazione delle formule per lattanti e di proseguimento e ne spieghino i metodi di preparazione.