Mercoledi, 6 luglio 2022
Regione Toscana

Promozione prodotti di qualità, domande per quasi 4,8 milioni: tutte ammesse

È stata approvata la graduatoria delle domande per ottenere contributi che permetteranno di fare campagne di informazione e promozione dei prodotti di qualità toscani (Dop, Igp, biologico, integrato).

Il bando che riguarda la Sottomisura 3.2 “Sostegno per le attività di informazione e promozione svolte da associazioni di produttori nel mercato interno” ha la finalità di finanziare azioni effettuate sul mercato dei paesi UE (Italia compresa), per le produzioni di qualità della Toscana, con lo scopo di rafforzare la partecipazione degli operatori alle filiere, sviluppando modalità di comunicazione unitarie rispetto al prodotto e al marchio che le contraddistingue, permettendo così anche a piccole o medie realtà imprenditoriali di realizzare campagne promozionali importanti.

La graduatoria, approvata da Artea, contiene le 25 domande ritenute ricevibili, che sono risultate tutte finanziabili. Diciannove sono state presentate dai Consorzi di tutela delle denominazioni d’origine della Toscana; le rimanenti da parte di associazioni rappresentative di produttori che hanno comunque la finalità di promuovere prodotti di qualità.

Il contributo totale richiesto risulta 4.789.686 euro, a fronte di una dotazione finanziaria di 5.479.000 euro. Il contributo concedibile varia da un massimo di 400.00,00 (importo massimo previsto dal bando) ad un minimo di 61.620 euro. Mentre l’importo degli investimenti previsti varia da un massimo di 830mila euro ad un minimo di 88mila euro, una forbice che rispecchia la multiforme dimensione delle produzioni di qualità della Toscana, che va dalle realtà molto strutturate fino alle realtà medie o piccole.

Boom dell’olio toscano Igp: è l’extravergine numero uno in Italia

Indicazioni Geografiche, la Commissione UE propone un rafforzamento del sistema