Venerdi, 27 maggio 2022
Regione Toscana

Riscaldamento in inverno, i consigli di Selectra per contenere i consumi

Da ottobre inizia l’accensione dei termosifoni in tutta Italia, prima al nord (dal 15 ottobre) e progressivamente in tutto il resto del Paese. Un momento cruciale dell’anno per l’aumento dei consumi: secondo uno studio di Selectra, infatti, il consumo invernale del gas per chi ha il riscaldamento autonomo rappresenta l’85% circa del consumo annuo.

Quest’inverno, inoltre, l’incremento previsto per le bollette rischia di avere pesanti ripercussioni sulle tasche degli italiani. Secondo Selectra, una famiglia tipo rimasta nel Mercato Tutelato rischia di spendere in bolletta, durante il periodo di accensione del riscaldamento, fino a 645 euro in più (rispetto all’inverno dell’anno scorso) nel caso in cui, come si prevede, i prezzi all’ingrosso del gas continuino a salire. Nello scenario più “ottimista”, cioè se i prezzi non dovessero aumentare ancora, Selectra stima comunque una spesa di 325 euro in più.

Riscaldamento, i consigli di Selectra per risparmiare

Per aiutare i consumatori a contenere le spese e allo stesso tempo ridurre il proprio impatto sull’ambiente, Selectra ha raccolto 7 consigli per accendere e utilizzare in modo intelligente i termosifoni.

Il primo è quello di usare in modo intelligente le valvole termostatiche, che – obbligatorie per legge nei condomini – permettono di regolare il flusso dell’acqua calda nei termosifoni, consentendo di non superare la temperatura impostata per il riscaldamento degli ambienti. Questi dispositivi, che si applicano alla valvola del termosifone, intervengono sul flusso del singolo radiatore e, quando la stanza raggiunge la temperatura desiderata, indirizzano il calore prodotto verso gli altri caloriferi. Un buon accorgimento è di posizionare la valvola al massimo nel periodo tra aprile e ottobre, quando le caldaie centrali sono spente, in quanto aiuta ad evitare problemi di pressione alla loro riattivazione.

Attenzione, dunque, all’impostazione delle temperature. Per ridurre gli sprechi di gas, Selectra consiglia di impostare la temperatura al minimo nelle stanze che non si frequentano per gran parte del giorno. In cucina, infatti, con forno e fornelli accesi l’ambiente si riscalda comunque di 2-3 gradi: in tal caso i termosifoni possono essere impostati su una temperatura più bassa. In generale, la temperatura suggerita nel soggiorno si aggira intorno ai 20°C, mentre nelle camere da letto può essere anche inferiore di 1-2 gradi. Per ogni grado in meno, ricorda Selectra, si risparmia dal 5 al 10% sui consumi di combustibile.