Mercoledi, 6 luglio 2022
Regione Toscana

Pasqua: i costi dei prodotti tipici aumentano del +3%

La Pasqua si avvicina e giunge, quest’anno, in un clima di forte preoccupazione determinato dalla guerra e dai rincari che stanno colpendo fortemente le famiglie. Nonostante le difficoltà gli italiani non rinunceranno a festeggiare, seppure riducendo il budget e facendo qualche rinuncia.

Come ogni anno, l’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha monitorato i costi dei prodotti tipici che nel 2022 costano mediamente il +3% rispetto allo scorso anno.

Dallo studio emerge un andamento differenziato dei prezzi, a seconda dei prodotti e del canale di vendita. I settori che segnano gli aumenti maggiori sono quello delle uova fresche (+9%) e delle colombe (+8%).

Dopo il boom dei prezzi registrati negli ultimi due anni per le uova di Pasqua, soprattutto online, quest’anno tali prodotti segnano lievi diminuzioni.

Per quanto riguarda le modalità con cui gli italiani si apprestano a festeggiare la Pasqua, dal monitoraggio emerge che appena 1 famiglia su 10 trascorrerà il pranzo di Pasqua o di Pasquetta fuori casa, un dato nettamente in calo rispetto al periodo pre-covid.

Un andamento su cui incidono diversi fattori, in primis la grave crisi dei bilanci familiari dovuta ai rincari dell’energia, nonché all’aumento dei menu di Pasqua nei ristoranti pari al 4-5%. Ecco perché in molti opteranno per il pic-nic o per il pranzo in agriturismo, all’insegna della tradizione, della natura e del risparmio.

Di seguito la tabella di Federconsumatori con i costi in dettaglio:

 






PASQUA 2022

 

 

 

 

 

CARNE

2021

2022

    Variaz.%

2022/2021

AGNELLO   AL   KG

€ 22,70

€ 22,90

1%

ABBACCHIO AL   KG

€ 26,28

€ 26,50

1%

CONIGLIO   AL    KG

€ 12,81

€ 12,50

-2%

PETTO DI POLLO AL KG

€ 13,50

€ 13,60

1%

TACCHINO (FESA) AL   KG

€ 14,25

€ 14,40

1%

SALAME CORALLINA AL KG

€ 20,68

€ 21,60

4%

 

UOVA FRESCHE                                          

2021

2022

     Variaz.%  2022/2021

Conf. 6 uova

€ 2,56

€ 2,69

5%

Conf. 10 uova

€ 2,99

€ 3,35

12%

 

UOVO DI PASQUA

2021

2022

    Variaz.%

2022/2021

UOVO MEDIO DI MARCA 220g.

€ 17,10

€ 16,49

-4%

UOVO PICCOLO DI MARCA 150g.

€ 12,69

€ 11,99

-6%

UOVO DECORATO MEDIO 220g.

€ 36,60

€ 37,90

4%

OVETTI AL kg.

€ 27,50

€ 24,57

-11%

CONIGLIETTO DI CIOCCOLATO

n.d.

€ 3,39

n.d.

 

STAMPI PER UOVA

2021

2022

Variaz.%

2022/2021

STAMPO UOVO

€ 19,60

€ 20,35

4%

STAMPO OVETTI

€ 12,07

€ 11,71

-3%

 

COLOMBE PASQUALI E PRODOTTI DA FORNO

2021

2022

Variaz.%

2022/2021

COLOMBA NORMALE

€ 9,96

€ 11,40

14%

COLOMBA FARCITA

€ 14,75

€ 14,99

2%

PIZZA PASQUALE AL kg.

n.d.

€ 12,60

n.d.

CASATIELLO AL kg.

n.d.

€ 21,20

n.d.

 

Rincari di Pasqua, sulla tavola delle feste aumenti per cibo e materie prime

Secondo il Codacons, i rincari di Pasqua aumentano la spesa per imbandire la tavola del tradizionale pranzo, portandola a parità di consumi da 1,7 miliardi di euro del periodo pre-Covid a oltre 1,8 miliardi di euro del 2022.

Il Codacons segnala aumenti a doppia cifra per l’olio di semi (più 23,3%), per verdura e burro (che superano il 17%), per pasta e farina (rispettivamente più 13% e più 10%). Aumentano i listini, i prodotti e le materie prime, dallo zucchero al pane, dalla carne alle uova. Il risultato sarà una spesa che aumenta di oltre 100 milioni di euro per il pranzo di Pasqua e per i prodotti alimentari tipici della festa, stima il Codacons.

«La carne d’agnello costa oggi il 4,9% in più rispetto allo scorso anno – dice il Codacons – Le uova fresche (400 milioni di pezzi venduti durante la Pasqua per un controvalore di 120 milioni di euro) sono rincarate del +4,5%. Per salumi e insaccati (13.000 tonnellate il consumo pasquale) si spende oggi il 2,5% in più».

La farina costa oggi il 10% in più rispetto allo scorso anno, mentre il burro sale del +17,4%, prosegue l’associazione. Lo zucchero costa il 5,6% in più. La pasta sale del +13%, la frutta del +8,1%, il pane del +5,8%, mentre la verdura registra il record del +17,8%. C’è da considerare che solo il comparto dei dolci pasquali vale 400 milioni di euro, per un consumo pari a circa 31 milioni di uova di cioccolato 25 milioni di colombe.

«Anche mangiare al ristorante, tuttavia, risulterà più caro – avvisa il Codacons – Sono circa 6,5 milioni gli italiani che, prima delle restrizioni legate al Covid, festeggiavano la Pasqua nei locali pubblici del nostro paese, spendendo circa 330 milioni di euro. Il caro-bollette e l’aumento dei costi dei generi alimentari determinerà quest’anno aumenti per i tradizionali menù di Pasqua proposti dai ristoranti italiani, compresi tra il +5% e il 10%».

Colombe e Uova di Pasqua, attenzione ai prezzi. La guida di Altroconsumo

Pasqua all’insegna dei rincari, ma di quanto?

Inflazione al 6,7% a marzo, il carrello della spesa vola a più 5%